Belfiore, Dosso del Corso e Borgochiesanuova | Immobiliare in Mantova
cd917f7bf8aa1f6b271fd30d478ce3b5_w713_h395_cp.jpg

Belfiore, Dosso del Corso e Borgochiesanuova

La zona a sud ovest di Mantova, che si sviluppa dalle rive del Lago Superiore all’Ospedale Carlo Poma a poca distanza da Palazzo Te, ha i nomi di tre quartieri: Belfiore, Dosso del Corso e Borgochiesanuova.

12 Febbraio 2021

La zona a sud ovest di Mantova, che si sviluppa dalle rive del Lago Superiore all’Ospedale Carlo Poma a poca distanza da Palazzo Te, ha i nomi di tre quartieri: Belfiore, Dosso del Corso e Borgochiesanuova. Sono quartieri relativamente giovani per nascita ed evoluzione, ma che, seppur non godendo del prestigio del centro storico, stanno esprimendo molte potenzialità abitative, vivendo una graduale riqualificazione che ne migliora l’estetica, i servizi e i collegamenti. Borgochiesanuova ospita la parrocchia di San Filippo Neri, sorta nel 1978 dallo smembramento della parrocchia di San Lazzaro (Angeli), un asilo nido, la scuola materna ed elementare e vari insediamenti commerciali, per lo più attività economiche di tipo famigliare. 

A fine 2020 è prevista l’inaugurazione del nuovo palazzetto dello sport di Borgochiesanuova, realizzato con materiali sostenibili, con l’obiettivo di diventare luogo di aggregazione e cultura sportiva per tanti giovani del territorio, con quasi 500 posti a sedere, omologato Coni per pallavolo, basket, calcetto, pattinaggio, palla a mano. Un’opera che dà il via alla riqualificazione più estesa della zona, comprendendo i Giardini Battisti, con nuovi sentieri, aree giochi, nuovo arredo urbano e illuminazione, e i marciapiedi lungo strada Circonvallazione sud.

Dopo l’afflusso di abitanti degli scorsi decenni, con conseguente sviluppo urbanistico, oggi i nuclei familiari sono piuttosto stabili e spesso sono proprietari di case e appartamenti. Negli ultimi anni questa zona ha vissuto una vera e propria rinascita: il contesto abitativo de Le Torrette di Viale Europa è molto ambito per i suoi appartamenti eleganti, con terrazze vivibili. È una zona scelta da sempre più professionisti e da nuove attività che possono avvalersi di spazi comodi per accogliere i clienti. E’ un buon compromesso per chi cerca una casa moderna, volendo anche indipendente, in una zona tranquilla e verde vicina alla città.

Borgochiesanuova ha anche una stazione ferroviaria della linea Verona-Modena, a servizio dei quartieri Borgonuovo, Due Pini e Borgochiesanuova, del polo ospedaliero "Carlo Poma" e di quello scolastico ove sono ubicati l'ITIS "Enrico Fermi" e l'IPSIA "Leonardo da Vinci”. Il piazzale dell’Ex Iper Sidis ogni sabato mattina ospita il grande mercato contadino del Consorzio Agrituristico Mantovano che grazie ad un rapporto diretto con i tanti produttori della provincia virgiliana risponde alla crescente domanda dei consumatori di prodotti di qualità, naturali ed affidabili, con una forte connessione con il territorio. Tra i lavori di prossima realizzazione anche il prolungamento della ciclabile che collegherà questa zona al vicino cavalcavia e permetterà di raggiungere il lungolago e il centro storico in sicurezza.

Quasi come fosse una terrazza sulla riva meridionale del lago Superiore, Belfiore è il quartiere più ad ovest di Mantova, oasi verde particolarmente ambita, nata in seguito all’urbanizzazione del XX secolo, quando ospitava circa 800 residenti. Sulle sponde del lago sono sorte nel tempo ville e case di prestigio: noto anche per vecchie dinamiche di speculazione edilizia, oggi il quartiere si è evoluto ed è stato gradualmente sempre più valorizzato. Recenti interventi hanno messo a nuovo l’illuminazione pubblica, i marciapiedi, le strade e i sotto servizi. 

Aree fitness, campi da basket e calcetto si articolano lungo il percorso ciclabile e pedonale che costeggia il grande giardino di Belfiore e permette di circumnavigare la città senza mai abbandonare il verde. Il nome di questo quartiere sarà sempre legato al triste episodio storico delle esecuzioni dei Martiri di Belfiore, tra il 1851 e il 1853. Il monumento commemorativo a firma dello scultore Pasquale Miglioretti intitolato al “Genio dell’Umanità”, fu pensato e inizialmente collocato al centro di Piazza Sordello nel 1872. Rimossa, smantellata e divisa in più luoghi, nel 2002 la statua è stata rimontata insieme ai bassorilievi con i ritratti di tutti i martiri di Belfiore all’interno della valletta che aveva visto le esecuzioni, nei pressi del lago superiore. Era il 20 novembre 2002, per il 150° anniversario dei fatti di Belfiore.

Dal punto di vista abitativo, l’area di Dosso del Corso è molto simile a Borgochiesanuova, ricca di costruzioni molto recenti particolarmente interessanti ma anche di villette con giardino da ristrutturare, approfittando di incentivi ed ecobonus.  Il quartiere è attualmente oggetto di profonda riqualificazione grazie ad un nuovo piano attuativo, in particolare nell’area dove si trova l’opera incompiuta del sovrappasso ferroviario.

articoli correlati

Cutatone-İtalya.jpg

Curtatone

Con quasi 15mila abitanti e 67 km quadrati, il Comune di Curtatone è fra i …

IMG_1166.jpg

Mantova

“Quant’è piccola Mantova: in un’ora si può farne il giro due volte” scriveva nei primi …